CARITAS PARROCCHIALE CORMòNS

Stanno proseguendo le visite del direttore della Caritas diocesana, diacono Renato Nucera, nella tappa di Cormòns, ha incontrato la Caritas parrocchiale “Sant’Adalberto”: una realtà vitale e vivace che ormai vanta quasi 50 anni di esperienza che è anche radicata nella comunità: ha, infatti, un’ottima collaborazione con i Servizi Sociali Comunali e con la sezione locale della CISL. La Caritas cormonese offre un servizio di Centro di Ascolto e di distribuzione di aiuti alimentari e di vestiario. Il gruppo di volontari offre il suo sostegno, fatto di ascolto e supporto, non solo alle famiglie in disagio economico e sociale delle comunità cristiane dell’Unità Pastorale, ma anche ai paesi limitrofi per questa ragione hanno deciso di chiamarsi Caritas territoriale di Cormons.

L’attività di sostegno e aiuto della Caritas non si è arrestata durante il periodo di “lockdown”, ma ha continuato il suo prezioso servizio a fianco dei più poveri, chiaramente adottando tutte le precauzioni per limitare il contagio e tutelare la salute dei volontari e delle persone che chiedono aiuto. Per questa ragione i volontari più anziani hanno sospeso il loro servizio mentre i più giovani hanno intensificato il loro impegno. Nel periodo del confinamento i volontari hanno, anche, cambiato le modalità con cui offrivano aiuto: ad esempio hanno deciso di consegnare gli aiuti alimentari direttamente a domicilio delle famiglie beneficiarie potenziando il servizio di distribuzione di generi alimentari effettuando le consegne due volte al mese. Già nel periodo dell’epidemia avevano rilevato un aumento dei nuclei familiari che si son rivolti per chiedere aiuto: a maggio sono ben 81 le famiglie, che hanno chiesto un sostegno alimentare, mentre a febbraio erano 70.

I volontari, però, non hanno soltanto rilevato un aumento della povertà, ma anche una moltiplicazione della generosità di tutti. Per questa ragione vogliono ringraziare sentitamente e di cuore per la generosità e la vicinanza sentita in questi mesi di difficoltà: l’Associazione Alpini sez. di Cormòns, la Confraternita Misericordia, il gruppo locale dei Donatori di sangue, il Gruppo Missionario parrocchiale, la Protezione Civile comunale, l’Associazione “Amîs da Mont Quarine”, l’Associazione “Chei dal poz” di Borgnano, l’Associazione “Francesca Messina”, la Cooperativa Sociale “Il grande carro”, la Cormonese Calcio, la Ditta Marr, la Ditta Zorgniotti Automobili, le Calzature FRANZ, il Caffè Liberty, negozio abbigliamento (capi nuovi uomo, donna, bambino), la COOP Alleanza 3.0, l’associazione Collio Bike Time A.S.D. e la comunità della Collaborazione Pastorale (Cormòns, Borgnano, Brazzano e Dolegna del Collio), la comunità di Mariano del Friuli e la vicesindaco del Comune di Cormòns Antonietta Fazi per il suo continuo sostegno. Questa grande generosità ha fatto sì che la Caritas parrocchiale di Cormòns ha potuto aiutare anche l’Emporio della Solidarietà di Gradisca d’Isonzo.

L’incontro con la Caritas Sant’Adalberto è stato proficuo ed intenso sia per l’equipe della Caritas diocesana che per i volontari della Caritas cormonese, perché è stata un’occasione di formazione e di condivisione. Approfittiamo per ringraziare di cuore tutti i volontari e don Paolo Nutarelli che collaborano per aiutare il prossimo, gli auguriamo un buon lavoro ricordando che siamo sempre a disposizione per qualsiasi necessità.

SERVIZI

Il Centro di Ascolto è operativo solo per appuntamento e anche il servizio di Distribuzione vestiario. Chi avesse delle necessità di qualsiasi genere può telefonare al numero 392.4801938. Il servizio di “Ritiro del vestiario” viene momentaneamente sospeso fino a data da destinarsi.