25° Simposio internazionale “Umetniki za Karitas” (Artisti per la Caritas) Sinji Vrh

La collaborazione tra Caritas diocesana di Gorizia e la Karitas di Koper (Slo) continua e non si ferma nemmeno in estate.

Nelle scorse settimane infatti, su invito di Jožica Ličenil, direttrice della Karitas diocesana di Koper, realtà con la quale è attivo un intenso interscambio, il direttore Renato Nucera, accompagnato dalla responsabile della Promozione Caritas, la dottoressa Valentina Busatta, e dalla volontaria Viviana Morandin, ha preso parte al 25° Simposio internazionale “Umetniki za Karitas” (Artisti per la Caritas), svoltosi a Sinji Vrh, località montana nel Comune di Ajdovščina, dal 19 al 23 agosto.

All’interno del simposio, oltre a momenti di approfondimento, hanno trovato spazio anche le residenze artistiche di alcuni tra i numerosi artisti locali – 51 in tutto – che, con le loro opere, prendono annualmente parte al progetto. L’importo raccolto dalla vendita dei prodotti artisitci sarà quest’anno donato al Fondo Karitas per i giovani, attraverso il programma “Pomeriggio sulle strade del centro per i giovani” di Bogdan Žorž, che punta al loro sostegno nel percorso finalizzato a trovare il loro posto all’interno della società.

La mostra ora avrà carattere itinerante e sosterà a Koper, Vipava, Celje e, a dicembre, alla Galleria ARS di Gorizia.

A prendere parte al 25 ° simposio internazionale, trascorrendo una settimana immersi tra i colori e i suoni della montagna, gli artisti Lojze Cemazar, Klementina Golija, Joso Knez, Nikola Markovic, Nikolaj Masukov, Noriaki Sangawa, Veljko Toman e Nina Zuljan, che hanno avuto la possibilità di illustrare le proprie opere all’interno dei momenti d’insieme.

Presenti al Simposio anche Cveto Uršič, segretario generale della Karitas slovena, il sindaco di Ajdovščina, Tadej Beočanin, nonché il direttore Nucera, che ha portato il suo saluto e anche quello del nostro arcivescovo e del parroco di Sant’Andrea, don Carlo Bolčina, rimarcando come questi momenti siano vere opportunità per conoscere le reciproche iniziative, segno di vicinanza e collaborazione.

Il vescovo di Capodistria, Juri Bizjak, ha infine portato un messaggio biblico sulla pesca miracolosa: “hanno trascinato le loro barche a riva e hanno seguito il Signore”, augurando a tutti i volontari di Karitas Koper, Caritas di Gorizia e a tutti i presenti di gettare sempre coraggiosamente le reti, anche nei momenti cruciali dove perdiamo la speranza di poter essere d’aiuto per il prossimo.

Selina Trevisan