Festival di Teatro e Arte del carcere di Gorizia “Se io fossi Caino – l’arte per la riparazione”

Dal 20 al 23 giugno 2019 si svolgerà la seconda edizione del Festival di Teatro e Arte del carcere di Gorizia “Se io fossi Caino – l’arte per la riparazione”.

L’iniziativa realizzata da Fierascena Compagnia teatrale con il sostegno della Caritas diocesana di Gorizia, dei Comuni di Gorizia, Gradisca d’Isonzo e Trieste, della Fondazione CaRiGo e del Kinemax, si inserisce nel quadro del progetto Nazionale Carcere “DISMA” implementato dalla Caritas diocesana e finanziato da Caritas Italiana. Il progetto, mediante una rete di partners qualificati e attraverso lo sviluppo d’interventi innovativi nell’ambito delle pratiche di giustizia riparativa, si propone l’obiettivo di supportare detenuti, beneficiari di misure alternative al carcere, nel loro percorso di reinserimento sociale e d’integrazione socio-economica, lavorativa e abitativa. La giustizia riparativa è un modello promozionale che mette al centro non solo l’autore del reato, ma anche la vittima e la comunità coinvolta, proponendo altresì attività di sostegno rivolte alle vittime. Questo modello di giustizia attiva un percorso di responsabilizzazione delle persone rispetto al reato commesso in un’ottica di comunità: il fine è la ricerca di una soluzione condivisa fra le parti in un sistema partecipativo e inclusivo, ricerca di una soluzione che promuova la riparazione, la riconciliazione, il senso di sicurezza collettivo e il recupero della dignità del detenuto.

Il Festival avrà inizio alle ore 16.30 di giovedì 20 giugno presso la sala Della Torre della Fondazione CaRiGo con il convegno “Mediazione e Conflitto – giustizia e riparazione” e si concluderà domenica 23 giugno alle ore 18.00 con l’inaugurazione della mostra fotografica temporanea “Lo spazio della pena” presso il Kinemax di Gorizia. Gli appuntamenti teatrali saranno i seguenti:

  • Venerdì 21 giugno alle ore 16.00 presso la Casa Circondariale di Gorizia andrà invece in scena la performance teatrale con i detenuti del carcere di Trieste “Soma – la parte corporea dell’uomo”, per assistere alla quale l’ingresso sarà libero ma su prenotazione, inviando copia del proprio documento d’identità all’indirizzo fierascena@gmail.com.
  • Sabato 22 giugno alle ore 20.30, infine, è in programma presso la sala civica Bergamas di Gradisca d’Isonzo lo spettacolo di teatro di burattini “Beati i perseguitati a causa della giustizia, perché di essi è il regno dei cieli” di Gigio Brunello, anch’esso a ingresso libero.

Gli eventi in programma sono stati organizzati in collaborazione con la Casa Circondariale di Gorizia, la Casa Circondariale di Trieste, il Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria per Il Triveneto e il Centro di Giustizia Riparativa della Caritas diocesana Bergamasca.

Scarica qui il programma:

SE IO FOSSI CAINO PROGRAMMA